IL PRIMO VIDEO BLOG ITALIANO DEDICATO AL MONDO DELLO SPORT

 
Ven
15
Giu

Calciomercato Milan 2012: Thiago Silva resta

pubblicato da Stefano Marcotrigiano alle 15/06/2012 alle 13:50:00

Calciomercato Milan 2012: Thiago Silva resta

Il Milan non vende Thiago Silva. Scelta di cuore o abile operazione mediatica, ciò che più conta è che quello che viene universalmente considerato il difensore più forte del mondo anche il prossimo anno vestirà la maglia rossonera.

 

Dopo l'iniziale spavento, in molti hanno visto nel rapido dietrofront del Milan una mossa già studiata a tavolino. Resta da capire se in tutto questo il Psg sia stato vittima, o se Leonardo sia stato abile complice. C'è anche chi teme che in realtà l'accordo per la cessione il prossimo anno sia già stato messo nero su bianco. In molti sospettano che si sia trattato di una mossa per rilanciare le ambizioni del Milan: dire ai tifosi che Thiago Silva era praticamente venduto e poi dire che resta al Milan equivale a un mezzo acquisto da sbandierare in caso di campagna acquisti deludente.

Berlusconi spiega l'accaduto: “Non abbiamo cambiato idea, non si era mai consolidata l'ipotesi di una cessione. Arrivavano delle offerte che avevano dello straordinario da un club come il Psg. Noi siamo stati sempre molto chiari e assolutamente corretti, abbiamo detto fin da subito che non c'era una decisione già assunta di accettare delle offerte per il nostro campione. Volevamo tuttavia ascoltare le offerte e, una volta presa cognizione delle proposte, avremo dato una risposta. Ci hanno fatto un'offerta molto interessante di 46 milioni di euro e noi abbiamo preso atto di questa possibilità. Poi abbiamo dato un occhio al mercato dei centrali difensivi per sostituire il nostro Thiago e abbiamo convenuto che sarebbe stata un'operazione non conveniente. Il vecchio cuore rossonero di Silvio Berlusconi è riuscito a dire no ad un'offerta del genere per un difensore che farà vincere il Milan in Italia e in Europa”.

 

Tutto questo è certamente servito al procuratore di Thiago Silva per chiarire un concetto. Il suo assistito è il numero uno del Milan a livello di appeal sul mercato e dunque urge un adeguamento. Berlusconi lo accetta: “Credo che sia naturale che ciò possa avvenire, ma credo sarà facile trovare un'intesa con una grande persona come Thiago. Siamo in un momento di crisi, anche per la mia famiglia non è facile sostenere le spese del Milan che si è dotato di gradi campioni. Avremo ancora Thiago Silva con noi e potremo contare su una difesa che spero possa subire meno gol”. Poi una chiusura sul rapporto con Galliani: “C'è grande amicizia e grande affetto”. E su Ibra: “Non ce ne priveremo certamente, lo riteniamo il numero uno al mondo nel suo ruolo”.





 
Vota Post:

Commenti

Commenta l'articolo


 

PIÙ LETTI (ultimo mese)

SIAMO ANCHE SU


    Seguici su Twitter Seguici su Facebook

CALCIO

MOTORI

ALTRI SPORT

EVENTI

Feed RSS